Il dolore dorsale è un sintomo algico riferito alla parte posteriore del torace, nel tratto centrale della schiena o tra le scapole.

Il dolore dorsale acuto si manifesta o si accentua in determinate posizioni, mentre tende a diminuire con il riposo o la mobilizzazione. Solitamente, tale sintomo è dovuto ad atteggiamenti posturali scorretti, a lesioni discali o ad alterazioni delle articolazioni intervertebrali.

Un episodio acuto di dolore dorsale può essere anche l’espressione riflessa di una patologia che insorge in altri distretti, come nel caso della pleurite o del pneumotorace (in tal contesto, si riscontrano generalmente altri sintomi, quali febbre e dispnea). Quando è associato a manifestazioni cutanee dolorose, invece, il dolore dorsale potrebbe dipendere da un’infezione da herpes zoster.

Dolore dorsale cronico

Nella maggior parte dei casi, il dolore cronico è provocato dal mantenimento prolungato e abituale di posture scorrette (ad esempio, per motivi professionali: autisti, sarti ecc.), artrosi della colonna dorsale, scoliosi e osteoporosi.

Tale manifestazione può dipendere anche dall’accentuazione della cifosi dorsale (dorso curvo), che può presentarsi nel periodo della crescita o in seguito a un’alterazione posturale.

Negli adolescenti (12-18 anni), il dolore può essere espressione di osteocondrosi dorsale (morbo di Scheuermann).